fbpx

Vendi casa con la concorrenza? Voglio aiutarti lo stesso

Vendi casa con la concorrenza? Voglio aiutarti lo stesso
Andrea Ballato - Consulente Immobiliare Carpi - Vendita Immobiliare a Carpi - Attico Carpi

Se stai cercando di vendere casa ma i risultati della tua agenzia sono inefficaci come chi vuole dimagrire su un tapirulan spento, questo piccolo articolo sarà l’interruttore giusto che ti salverà la prova costume 🙂

Per vendere casa hai scelto di affidarti ad un’ agenzia immobiliare, hai fatto benissimo..scommetto che tra i motivi che ti hanno spinto a consultare dei professionisti rientra il desiderio di ottimizzare il risultato.

Vendere in tempi relativamente brevi, al miglior prezzo di mercato e ricevere una programmazione organizzata delle tempistiche di trasloco.

Quindi che cosa hai fatto per mettere in vendita la casa?

Potresti aver digitato sul cellulare il numero di un tuo conoscente agente immobiliare e chiesto di avviarti la procedura di vendita

Oppure potresti aver chiamato un’agenzia immobiliare per visionare un annuncio interessante e nel frattempo, visto che eri già li, avergli dato il tuo immobile da vendere.

In entrambi i casi pensi di aver fatto la cosa giusta perché l’agenzia venderà per te la casa.

Ma è proprio cosi?

Ti sei documentato sui protocolli pubblicitari e commerciali dell’agenzia?

Forse no, per questo motivo non ti spieghi come mai la tua casa da mesi sul mercato non abbia ancora ricevuto offerte interessanti.

Peggio ancora non mi sorprenderei se fossi all’oscuro delle attività che vengono svolte sull’immobile e venissi contattato solo per fissare delle visite e sentirti dire che la casa è troppo costosa.

L’errore più frequente che avviene in questi casi è quello di colpevolizzare l’immobile procedendo ad un immediato ribasso del prezzo.

Abbassare il prezzo potrebbe essere anche la strada giusta, forse si era partiti troppo alti, ma sei sicuro di aver tentato tutte le strade prima?

Perché se l’agenzia fino ad oggi si è limitata a fare delle foto col cellulare, mettere un cartello e pubblicare l’annuncio sui principali portali immobiliari forse non è tutta colpa dell’immobile.

Arrivati a questo punto ti aspetterai una frase del tipo “Vendi con me, vedrai risolverò tutto”

Spero di stupirti perché….

…In realtà ho intenzione di aiutarti a distanza, suggerendoti strategie pubblicitarie e comunicative da adottare con la tua attuale agenzia.

Perché lo faccio ? Cosa ci guadagno ?

Di concreto niente ho solo voglia di farmi conoscere condividendo parte del mio metodo di lavoro.

Qui sotto ti elencherò 10 azioni che una volta eseguite produrranno sicuramente qualcosa di buono.

1. Come prima cosa qualifica l’immobile con delle foto professionali,

Chiama esperti capaci di valorizzare le inquadrature e fare della post-produzione.
Questa attività oltre a rendere più gradevole la visione del tuo annuncio, comunicherà subito un atteggiamento fiero e posizionerà la casa ad un livello superiore.

2. Fai l’identikit del compratore tipo.

Sul web ci sono decine di articoli con domande che possono aiutarti a descrivere il profilo psicologico del cliente.
Sapere a chi ti rivolgi sarà fondamentale per impostare una comunicazione precisa e attrattiva.
A questo punto realizza due annunci, uno più esaustivo per i portali e un altro più breve da utilizzare per le campagne Facebook

3. Esatto proprio così, oltre ai portali immobiliari realizza anche una sponsorizzazione con Facebook Ads.

Ti suggerisco alcuni tag che sono riuscito ad individuare come efficaci; forse non ne capirai la logica ma sono il frutto di anni di campagne pubblicitarie e migliaia e migliaia di euro investiti.

Targetizza la donna : Cuscino - stress - psicologia emotiva - euronics - casa - regalo - cucina italiana - messaggistica istantanea - appartamenti - qualità di vita - amore - cucina - asta - edilizia - emozione - zucca - farmacia - bevande
4. Realizza una cartolina ma non distribuirla nella buchette.

Il volantinaggio nudo e crudo non è più efficace. Tutti noi riceviamo decine di depliant pubblicitari, il nostro rischia di andare perso come tutti gli altri.
Organizza piuttosto un Corner Caffè nel bar del quartiere. Parla con la gente , informa tutto il vicinato della casa in vendita, quella è la sede giusta per dare le cartoline.

5. Non portare singoli clienti in visita, fissate una data ogni 10 giorni con visite programmate…

l’attesa aumenterà il desiderio mentre la competizione tra compratori stimolerà la propensione all’acquisto.
Inoltre preparare la casa una volta per più visite, ti permetterà di allestire meglio l’immobile.

6. Utilizza le prime visite come test, cerca di raccogliere le osservazioni/obiezioni che vengono fatte e migliora la presentazione della casa per la volta successiva. Fare le stesse cose molto probabilmente genererà gli stessi risultati…( Se non mi sono spiegato bene contattami in privato )

7. Cura il primo impatto

In alcuni condomini si rende obbligatorio riqualificare la campanelliera e le buchette.

8. Chiedi alla tua agenzia di aprire alle collaborazioni con altri professionisti.

Questa iniziativa aumenterà esponenzialmente le possibilità di vendita.

9. Avvisa l’agente immobiliare che lo chiamerai una volta ogni 7/10 giorni per scambiarvi 50 secondi di impressioni.

Prima di ogni visita chiedi all’agente chi è il cliente che verrà, in questo modo sarete in grado di preparare l’appuntamento riducendo al minimo improvvisazioni e gaffe.
Imparate a fare squadra, valorizzare l’immobile è una responsabilità di entrambi

10. Aiuta la tua agenzia

Se vendi con una piccola agenzia è tuo interesse che le venga fatta pubblicità, per questo fai sapere a tutti che vendi casa e manda più persone possibili all’agenzia.
Molte agenzie a Carpi generano pochi contatti quotidiani, aiutatevi tra voi clienti a mandare
persone all’agenzia stessa.

Dico davvero, questo articolo non deve rimanere una bella lista di propositi per poi finire nel dimenticatoio.

Se hai letto fino a qui chiama subito il tuo agente e comincia da oggi a rivedere il tuo piano di pubblicità e comunicazione.

Oggi le case che ricevono questo tipo di trattamento si vendono in 2/4 mesi di attività.

Se sei al quarto mese di un incarico in esclusiva che ne dura 12 e non si è mosso praticamente nulla, non ho intenzione di inferire, ma cambia subito marcia insieme al tuo consulente.

Per qualunque approfondimento io sono disponibile come sono disponibile anche a valutare vere e proprie collaborazioni.

Non esitare a contattami ti aiuterò anche se vendi con la concorrenza 🙂

Come vendere mobili usati
Settembre 2018 Il ritorno nell’immobiliare
Comments
Share
iconic